Cos'è The Graph? Spiegazione della criptovaluta GRT

Cos'è The Graph? Spiegazione della criptovaluta GRT

Sin dalla nascita di Bitcoin, il mercato delle criptovalute si è evoluto in un settore redditizio con diverse utilità e numerosi progetti blockchain e risorse crittografiche. Una delle aggiunte più recenti a questo mercato è The Graph, una risorsa crittografica unica fondata nel 2018 da Yaniv Tal , Brandon Ramirez e Jannis Pohlmann .

The Graph (GRT) è un protocollo di indicizzazione decentralizzato open source per i dati blockchain. È progettato per facilitare le interrogazioni sulla rete Ethereum. La rete Graph consente inoltre agli sviluppatori di creare varie API, note come sottografi, per query specifiche. Questo protocollo affronta problemi come la sicurezza delle query, la definitività delle proprietà, la riorganizzazione della catena e altro ancora, il tutto attraverso l'uso di sottografi.

Sei interessato a The Graph (GRT) ma non sai di cosa si tratta o da dove iniziare? Non preoccuparti. Questa guida ti insegnerà tutto ciò che devi sapere sul progetto e ti preparerà ad immergerti nell'esperienza di trading più user-friendly disponibile sul mercato.

Cos'è il grafico (GRT)?

The Graph è un protocollo open source basato sulla Distributed Ledger Technology (DLT), progettato per raccogliere, elaborare e archiviare dati da varie applicazioni blockchain, facilitando il recupero delle informazioni senza coinvolgere terze parti. Lanciata originariamente sulla blockchain di Ethereum, la missione di The Graph è quella di aiutare gli sviluppatori a utilizzare i dati rilevanti per aumentare l'efficienza delle loro applicazioni decentralizzate (dapps) .

Il protocollo funziona analizzando e raccogliendo dati blockchain e memorizzandoli in vari indici chiamati sottografi. Ciò consente a qualsiasi applicazione di inviare una query al proprio protocollo e ricevere una risposta immediata. Le query vengono poste da dapps tramite GraphQL, un linguaggio ampiamente utilizzato originariamente creato da Facebook per raccogliere dati per il feed di notizie di un utente.

La rete di Graph si basa su un ecosistema decentralizzato di fornitori di servizi, inclusi indicizzatori, curatori e delegatori, che aiutano a elaborare e trasmettere i dati agli utenti finali e alle applicazioni. Questi partecipanti devono puntare sulla criptovaluta nativa di The Graph, GRT, per svolgere i propri ruoli e, in cambio, guadagnare commissioni dalla rete. GRT viene utilizzato per garantire l'integrità dei dati protetti all'interno della rete.

Con il lancio della rete principale The Graph, il team ha aperto la strada alla completa decentralizzazione delle applicazioni. Le API aperte e pubbliche, chiamate sottografi, consentono a migliaia di dApp di operare sulla rete, con la mainnet di The Graph che ne ospita già centinaia. Il grafico è attualmente utilizzato dalle popolari dapp di Ethereum come Aave , Curve e Uniswap .

The Graph ha raccolto con successo finanziamenti significativi attraverso vendite sia pubbliche che private, inclusi 12 milioni di dollari dalla vendita pubblica di token e 5 milioni di dollari da una vendita privata finanziata da importanti investitori come Coinbase Ventures, Digital Valuta Group e Framework Ventures. Anche Multicoin Capital ha investito 2,5 milioni di dollari in The Graph.

Come funziona il grafico?

Il protocollo Graph è parte integrante dell’evoluzione dello spazio finanziario decentralizzato (DeFi) e della più ampia economia crittografica. Consente agli sviluppatori e ai partecipanti alla rete di utilizzare API pubbliche e aperte per creare sottografi per varie applicazioni decentralizzate (dApp), facilitando l'esecuzione di query, l'indicizzazione e la raccolta dei dati. Solo nell'aprile 2021, il servizio ospitato da The Graph ha elaborato 20 miliardi di query.

Il processo inizia con i nodi grafici, che scansionano continuamente i blocchi di rete e i contratti intelligenti alla ricerca di informazioni. Quando un'applicazione aggiunge dati alla blockchain tramite contratti intelligenti, il Nodo Grafico incorpora questi dati nei sottografi appropriati.

Una volta che il Nodo Grafico estrae le informazioni necessarie, tre tipologie di utenti contribuiscono ad organizzare i dati all'interno del protocollo:

  • Curatori : sono sviluppatori di sottografi che determinano quali sottografi sono di alta qualità e dovrebbero essere indicizzati da The Graph. I curatori segnalano la loro approvazione allegando token GRT ai sottografi che supportano.
  • Indicizzatori : operatori dei nodi che forniscono servizi di indicizzazione e interrogazione per i sottografi segnalati. Devono puntare token GRT per eseguire questi servizi.
  • Delegatori : questi utenti delegano i propri token GRT agli indicizzatori per supportare la rete senza dover eseguire essi stessi un nodo.

Tutti i partecipanti guadagnano una parte delle commissioni di rete in base ai loro ruoli. Ciò li incentiva a mantenere e migliorare la qualità e l’accuratezza dei dati forniti.

Le applicazioni possono accedere facilmente a questi dati organizzati per migliorare la propria funzionalità tramite query. Ad esempio, Decentraland utilizza The Graph per trovare terreni, accessori e oggetti da collezione in varie applicazioni e integrarli nel suo mercato, consentendo agli utenti di acquistare questi articoli da una posizione centrale.

La rete crea un mercato decentralizzato per le query, in cui i consumatori possono pagare in gettoni GRT per utilizzare i servizi disponibili. Indicizzando i dati, gli sviluppatori possono definire come i dati dovrebbero essere utilizzati dalle dApp. The Graph supporta le reti Ethereum, IPFS e PoA tramite GraphQL, con piani di espansione a più reti in futuro.

Cosa rende unico il grafico (GRT)?

La rete Graph si distingue come un progetto blockchain pionieristico, essendo il primo mercato decentralizzato per l’interrogazione e l’indicizzazione dei dati per applicazioni decentralizzate (dApp). Questo approccio innovativo garantisce a The Graph un'utilità distintiva nei settori blockchain e criptovaluta, che si riflette spesso nel valore e nell'interesse che circonda il token nativo di The Graph, GRT.

L'unicità di The Graph risiede nella sua missione di fornire dati facilmente accessibili e organizzati per i consumatori sulla sua rete. Il protocollo è gestito da una solida comunità di partecipanti alla rete, inclusi gli indicizzatori, che fungono da operatori dei nodi. Questi indicizzatori creano un mercato unico per l'indicizzazione e l'interrogazione di dati da varie fonti blockchain, come Ethereum, rendendo il recupero dei dati fluido ed efficiente.

Il mercato decentralizzato di Graph affronta in modo efficace le sfide associate allo sviluppo di dApp, in particolare nella risoluzione dei problemi di indicizzazione e delle preoccupazioni proprietarie. Abilitando API aperte e pubbliche, note come sottografi, The Graph consente agli sviluppatori di creare ed eseguire query sui dati senza fare affidamento su entità centralizzate, garantendo l'integrità e l'accessibilità dei dati.

Inoltre, l'impegno di The Graph verso la decentralizzazione è evidente nella sua struttura di incentivi. Curatori, indicizzatori e delegatori svolgono tutti un ruolo cruciale nel mantenimento della funzionalità e dell'affidabilità della rete. Questi partecipanti scommettono token GRT per svolgere i loro compiti, garantendo un elevato livello di impegno e responsabilità all'interno dell'ecosistema.

Il protocollo di Graph è già utilizzato da popolari dApp basate su Ethereum come Aave, Curve e Uniswap, dimostrando il suo valore pratico e l'adozione diffusa. Inoltre, con il lancio della sua mainnet, The Graph ha aperto la strada alla completa decentralizzazione delle applicazioni, rendendola una componente infrastrutturale vitale per il futuro della tecnologia blockchain.

Perché GRT ha valore?

La criptovaluta GRT ha valore principalmente grazie al suo ruolo fondamentale nel garantire il successo dell'esecuzione di contratti intelligenti che dipendono dal protocollo The Graph. GRT è l'unica criptovaluta utilizzata per le operazioni di rete essenziali. Ad esempio, i consumatori che inviano query agli indicizzatori devono pagare una commissione di query denominata in GRT.

Diversi fattori contribuiscono al valore intrinseco e di mercato della GRT:

  • Utilità di rete : GRT è parte integrante del funzionamento della rete decentralizzata di The Graph. I curatori guadagnano commissioni di query per i sottografi che segnalano, gli indicizzatori ricevono una parte delle commissioni di query e dei premi del protocollo e i deleganti guadagnano una quota delle commissioni dell'indicizzatore per lo staking del loro GRT. Questa utility di rete crea una domanda continua di token GRT.
  • Governance : i possessori di token GRT possono partecipare alle decisioni di governance che riguardano il software di The Graph, votando su proposte che determinano le regole che governano l'utilizzo della piattaforma. I deleganti possono assegnare i propri diritti di voto ai rappresentanti che votano per loro conto, garantendo un processo decisionale democratico.
  • Dinamiche di mercato : il grafico ha valore sia tecnico che di mercato, con i token GRT scambiati attivamente nel mercato delle criptovalute. Fattori quali l’offerta totale, l’offerta circolante, la tabella di marcia del progetto, le caratteristiche tecniche, l’uso tradizionale, le normative, l’adozione, gli aggiornamenti e gli upgrade influenzano tutti il valore di mercato di GRT.
  • Fornitura ed emissione : il grafico è stato lanciato con un'offerta totale iniziale di 10 miliardi di GRT nel 2020. Il tasso di emissione annuale di nuovi token GRT è iniziato al 3% ed è soggetto a futuri adeguamenti della governance tecnica. Inoltre, The Graph brucia una parte dei token, inclusa la tassa di ritiro addebitata ai curatori e l'1% delle commissioni totali per le query del protocollo. Questa dinamica influisce sul fatto che GRT sarà in futuro un asset inflazionistico o deflazionistico, a seconda del volume di query elaborate.
  • Adozione e lancio della mainnet : il valore di The Graph è aumentato in modo significativo con il lancio della sua mainnet nel 2020. Questa pietra miliare ha segnato un passo importante verso l'obiettivo del progetto di raggiungere la completa decentralizzazione delle dApp, fungendo da gateway per il Web 3 . L'adozione diffusa di The Graph da parte delle popolari dApp di Ethereum come Aave, Curve e Uniswap sottolinea ulteriormente la sua utilità pratica e il suo valore.

Ti ricordiamo che Plisio ti offre anche:

Crea fatture crittografiche in 2 clic and Accetta donazioni in criptovalute

12 integrazioni

6 librerie per i linguaggi di programmazione più diffusi

19 criptovalute e 12 blockchain

Ready to Get Started?

Create an account and start accepting payments – no contracts or KYC required. Or, contact us to design a custom package for your business.

Make first step

Always know what you pay

Integrated per-transaction pricing with no hidden fees

Start your integration

Set up Plisio swiftly in just 10 minutes.